Le migliori esche per la pesca della carpa

Quando si parla di pesca alla carpa, molti pescatori sono convinti di dover portare con sé le boilies nelle acque di pesca. Naturalmente, questa idea non è del tutto sbagliata: la boilie è senza dubbio l’esca più importante nel carp fishing. Non dovrebbe quindi mancare. Tuttavia, è sempre bene portare in valigia anche altre esche da pesca, in modo da essere semplicemente più flessibili in acqua.

Dopotutto, alcune acque dove si pesca la carpa sono molto pescate. Se utilizzate solo boilies, limitate le vostre opzioni. In fin dei conti, i pesci hanno già un’esca molto buona e sono quindi prudenti. Questo non significa che l’esca boilie non possa essere utilizzata. Tuttavia, è sempre utile avere a disposizione un’altra canna da carpa con un’esca diversa.

Soprattutto nelle acque in cui non si sono recati veri e propri “carphunters” o “carp freaks”, può capitare che i pesci non reagiscano affatto all’esca “boilie” o non abbocchino. A volte ciò può essere dovuto al fatto che non hanno familiarità con l’esca. In questi casi, è consigliabile somministrare continuamente per un periodo di tempo più lungo per far sì che i pesci siano entusiasti della nuova esca.

Se le boilies non portano a catture di successo o non hanno alcun effetto, è necessario passare a un’altra esca per carpe. Fortunatamente, esistono molte altre esche e tipi di esche che possono essere utilizzate per ingannare le carpe. Le seguenti esche sono adatte alle carpe:

  • Boilies
  • Pane
  • Frollini
  • Patate
  • Vermi
  • Mais
  • Pasta
  • Verme

La pasta per carpe è un’ottima esca da pesca

Un’esca che vale sicuramente la pena di prendere in considerazione è la cosiddetta pasta per carpe. È possibile acquistarla in alcuni negozi di pesca. A rigore, però, non è affatto necessario. Una buona pasta per pescare le grosse carpe è anche molto facile da preparare da soli. Bastano pochi ingredienti semplici e, soprattutto, poco costosi.

L’impasto per carpe si ottiene principalmente dal pane. Il pane viene inumidito e poi integrato con vari ingredienti. La cosa più importante è l’aggiunta di profumi o attrattivi. Si può anche aggiungere un po’ di colorante. L’impasto deve essere relativamente duro, in modo che sia facile da lanciare e non si stacchi rapidamente dall’amo. Può essere presentato su un hair-rig o direttamente sull’amo da carpa.

Anche il verme è una delle esche migliori per le carpe

Wurm an Angelhaken mit Angelfutter
Un verme rosso per la pesca alla carpa. © Panama7 | Canva

Purtroppo sono troppo pochi i pescatori che si ricordano del classico verme da pesca. Eppure questa esca da pesca può essere utilizzata per catturare un numero immenso di pesci. Anche le carpe possono essere catturate con questa esca, ed è per questo che è una buona idea presentare il verme da pesca. In questo caso è possibile scegliere vermi piccoli come il verme stercorario o il verme rosso. Ma è possibile scegliere anche il lombrico e il verme della rugiada. Si può semplicemente mettere il verme sull’amo da carpa e poi presentarlo.

Pane galleggiante come altra alternativa

Un’altra esca per carpe che può essere utilizzata in alcune acque (soprattutto stagni e laghi o acque ferme) è il pane galleggiante. Quest’esca è particolarmente indicata nelle giornate di pesca in cui i pesci evitano il fondo e si trovano principalmente in superficie. In alternativa alla boilie pop-up, il pane galleggiante è un’ottima alternativa ed è stato in grado di superare molte carpe a squame e specchi di grandi dimensioni.

Si pesca con pane o altri prodotti da forno tagliati a fette spesse e vecchi di qualche giorno. Questo pane non si ammorbidisce più e può quindi galleggiare sulla superficie dell’acqua per ore.

Per garantire una buona tenuta dell’esca, l’amo e il leader vengono fatti passare più volte attraverso il pane secco/duro con l’aiuto di un ago da esca. Il pane galleggiante viene offerto con una montatura sul fondo, dove bisogna lasciarlo galleggiare sulla superficie dell’acqua. La lenza deve essere abbastanza tesa: in questo modo la carpa può allontanarsi in qualsiasi direzione, ma la lenza si vede subito. Si consiglia di utilizzare un mulinello a bobina libera, che consente di chiudere la cappa del mulinello e di mantenere la lenza sulla bobina anche nelle giornate di vento. Se non avete mai pescato con il pane galleggiante, dovreste assolutamente provarlo: la maggior parte dei pescatori ne è entusiasta.