Il cavedano in dettaglio: ecologia e distribuzione

I fatti più importanti in breve Il cavedano – noto in gergo tecnico anche come Squalius cephalus – è una specie ittica diffusa in Europa che, in età avanzata, può trasformarsi in un pesce predatore. …

Il cavedano in dettaglio: ecologia e distribuzione

Döbel
  1. Rivista
  2. »
  3. Specie ittiche
  4. »
  5. Il cavedano in dettaglio: ecologia e distribuzione

I fatti più importanti in breve

Cosa sono i cavedani?

I cavedani sono una specie di pesce originaria delle acque limpide e correnti dell’Europa e dell’Asia. Per saperne di più sui cavedani…

Che aspetto hanno i cavedani?

I cavedani hanno un corpo allungato e appiattito, con una colorazione grigio-verde o marrone oliva sul dorso e fianchi argentati.

Quando si riproducono i cavedani?

Di norma, i cavedani si riproducono in primavera, tra marzo e maggio, quando l’acqua ha raggiunto la temperatura di 8-12°C. Maggiori informazioni sulla pesca del cavedano qui…

Il cavedano – noto in gergo tecnico anche come Squalius cephalus – è una specie ittica diffusa in Europa che, in età avanzata, può trasformarsi in un pesce predatore. È considerato una sfida per i pescatori a causa del suo forte combattimento e della sua preferenza per le esche di superficie. In questo articolo del blog scoprirete tutto sul cavedano, cos’è un cavedano e cosa lo rende tale.

Cavedano – Che cos’è?

Il cavedano può raggiungere i 70 cm di lunghezza e i 5 kg di peso in varie taglie.

“Che cos’è un cavedano?”, sento chiedere da molti pescatori alle prime armi. Ma la domanda non è così facile da rispondere. In realtà, il cavedano è un pesce pacifico. Tuttavia, con l’avanzare dell’età, diventa sempre più un pesce predatore. Anche se tende a essere un pesce solitario, quando è adulto si può trovare anche in gruppi.

Il cavedano è noto anche come “sarto” o “gable”. Ha un corpo allungato e un muso rotondo e leggermente appiattito. La sua colorazione varia da argentea a grigio-brunastra, a seconda dell’acqua in cui vive e della sottospecie a cui appartiene. Di seguito vengono presentate le informazioni da conoscere sul cavedano.

Ora dovreste aver trovato una risposta alla domanda su cosa sia un cavedano!

Aspetto

Il cavedano è un pesce snello, a forma di fuso , con una bocca terminale. Ha grandi squame di colore argenteo-dorato e una pinna rossa.

Ha una piccola pinna dorsale sul dorso e una grande pinna caudale. Il pesce può raggiungere una lunghezza media, con dimensioni comprese tra 30 e 40 cm. La sua lunghezza massima è di circa 80 cm. Con un peso che può raggiungere i 6 kg, è mediamente pesante.

Tabella delle taglie

I cavedani hanno di solito una lunghezza di 20-30 cm e un peso compreso tra 500 g e 2 kg. Tuttavia, è possibile che i cavedani raggiungano i 60 cm di lunghezza e i 5 kg di peso. Tuttavia, è molto raro che un cavedano raggiunga un peso superiore ai 3 kg.

DimensioniPeso
10 cm15 g
20 cm200 g
30 cm500 g
40 cm1,5 kg
50 cm3 kg
60 cm5 kg
Tabella delle dimensioni

Modo di vivere

Questo pesce preferisce vivere in fiumi, laghi e canali con correnti veloci. Si tratta quindi di un pesce d’acqua dolce. Tuttavia, i cavedani si sentono più a loro agio quando hanno un tetto sopra la testa, motivo per cui si trovano spesso sotto i ponti, i moli o le carrette.

Essendo considerato un pesce bianco predatore, si nutre principalmente di insetti più piccoli, frutti, altri piccoli pesci e larve, che di solito si trovano sul fondo dell’acqua.

Riproduzione

La stagione riproduttiva di questo pesce è la primavera, da aprile a giugno circa. Il pesce predilige le acque a scorrimento veloce con un fondo di ghiaia.

È sessualmente maturo all’età di due-quattro anni. Le femmine della specie possono deporre fino a 150.000 uova. Dopo che le uova sono state fecondate dai maschi, le femmine presentano una sorta di eruzione cutanea granulare sulla testa.

Pesci vani

Il termine pesce vanitoso si riferisce alle specie ittiche che amano mostrarsi sulla superficie dell’acqua e spesso si muovono rapidamente. Si tratta di specie ittiche come la trota, il temolo e anche il cavedano. I cavedani sono generalmente pesci vanitosi perché amano cercare il cibo soprattutto in superficie.

Tipi di cavedani

Questa specie ittica è molto sensibile all’inquinamento ambientale, quindi la sua esistenza è un buon indicatore della qualità dell’acqua.

I cavedani sono una specie ittica molto diffusa in Europa e appartengono alla famiglia delle carpe. Esistono diverse specie di cavedani, che si differenziano per dimensioni, habitat e caratteristiche. Di seguito, daremo un’occhiata più da vicino ai tipi più importanti di cavedani.

  1. Cavedano comune

Il cavedano comune è la specie di cavedano più conosciuta e si trova in quasi tutti i paesi europei. Predilige acque limpide e correnti con fondali ghiaiosi o sabbiosi e si nutre di insetti, vermi, lumache, crostacei e anche di uova di pesce.

Il cavedano comune ha un corpo allungato e un muso rotondo e leggermente appiattito. La sua colorazione varia da argentea a grigio-brunastra.

  1. Il naso

Il nasello è un’altra specie di cavedano originaria dell’Europa. Predilige acque correnti con fondali sabbiosi o ghiaiosi e si nutre di larve di insetti, crostacei e piante acquatiche. Il naso ha un corpo allungato e snello e un muso appuntito. La sua colorazione è argentea con una pinna dorsale verdastra.

  1. Il muso

L’houting è una specie più piccola di cavedano presente nei fiumi e nei laghi europei. Si nutre di insetti, vermi, lumache e crostacei. Ha un corpo allungato e un muso piccolo e rotondo. La sua colorazione varia da argentea a grigio-brunastra.

  1. Nocciolaio

Il nocciolo è una specie di cavedano presente in Europa e in Asia. Predilige acque limpide e correnti con fondo sabbioso o ghiaioso. Si nutre di insetti, crostacei e uova di pesce. Ha un corpo snello e un muso appuntito. La sua colorazione è argentea con una pinna dorsale verdastra.

  1. Moderna

Il Moderlieschen è una specie più piccola di cavedano originario dell’Europa. Predilige le acque correnti con fondo sabbioso o ghiaioso e si nutre di insetti e alghe. Il Moderlieschen ha un corpo allungato e un muso appuntito. La sua colorazione è argentea con una pinna dorsale rossastra.

È importante notare che le dimensioni, l’alimentazione e l’habitat delle specie di cavedani possono variare e dipendono da diversi fattori.

Suggerimento: per il cavedano, utilizzare una canna con azione medio-pesante, un mulinello di dimensioni medio-grandi, un filo robusto e resistente all’abrasione, un amo affilato e l’esca appropriata.

Bestseller No. 1
OriGlam 20pcs Bass Fishing Worms, Vermi in plastica morbida, Drop Shot Worms, Esche di plastica morbida, Esche di pesca di basso
OriGlam 20pcs Bass Fishing Worms, Vermi in plastica morbida, Drop Shot Worms, Esche di plastica morbida, Esche di pesca di basso
Materiale morbido: realizzato in gomma plastica ultra morbida, materiali ecocompatibili.
7,00 €

Istruzioni: Pesca dai cavedani

I cavedani prediligono per il loro habitat acque limpide e correnti con fondali ghiaiosi o sabbiosi.

I cavedani sono una specie molto apprezzata dai pescatori perché sono forti combattenti e amano foraggiare in superficie. Tuttavia, se avete intenzione di pescare i cavedani, ci sono alcune cose importanti da tenere a mente per avere successo. Di seguito vi fornirò una guida passo passo alla pesca del cavedano.

Passo 1: Scegliere l’attrezzatura e le esche

Prima di iniziare a pescare, è necessario scegliere l’attrezzatura e le esche giuste. Per la pesca al cavedano è necessaria una canna con azione medio-pesante e un mulinello di dimensioni comprese tra 3000 e 4000.

Poiché questo pesce è considerato onnivoro, avrete l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le esche. Mini spinner, ciliegie, carne o formaggio: tutto può essere appetibile per questo pesce. Tuttavia, questo non significa che sia facile da catturare. Tuttavia, è necessario assicurarsi che l’esca sia adatta alle dimensioni del cavedano.

Fase 2: trovare un posto di pesca

I cavedani preferiscono acque limpide e correnti con fondali di ghiaia o sabbia. Il periodo migliore per avere successo va da aprile a settembre. È necessario cercare un luogo in cui i cavedani si trovano, come ad esempio sotto i ponti, vicino alle correnti o in buche profonde.

È inoltre importante notare che alcuni Paesi hanno regole specifiche per la cattura dei cavedani. Pertanto, è bene controllare sempre in anticipo le norme e i regolamenti locali.

Tuttavia, i cavedani sono piuttosto timidi, quindi può essere una vera sfida riuscire ad agganciare un cavedano.

Fase 3: Applicare la tecnica di pesca

La giusta tecnica di pesca è fondamentale per avere successo nella pesca al cavedano. La pesca a fondo e quella con il galleggiante sono considerate i metodi migliori per catturare questo pesce. Quando si pesca il cavedano, si deve usare un’esca leggera e tirare l’esca lentamente attraverso l’acqua.

Bisogna anche assicurarsi che l’esca rimanga sul fondo dell’acqua e non venga portata via dalla corrente. Quando un cavedano afferra l’esca, bisogna colpire rapidamente e con decisione per far entrare l’amo nella bocca del pesce.

Fase 4: trattare il cavedano

È importante trattare adeguatamente il cavedano catturato per farlo tornare sano e forte. Bisogna togliere con cura il cavedano dall’acqua e rimuovere delicatamente l’amo. Se il cavedano è ferito, bisogna rimetterlo in acqua il prima possibile e dargli la possibilità di crescere e riprodursi.

In linea di massima, si può dire che questo pesce non è il più popolare tra i pesci commestibili perché ha molte lische, che lo rendono difficile da separare dalla carne. Tuttavia, un pescatore o un cuoco esperto possono affrontare questa sfida, perché il cavedano ha un sapore meraviglioso sulla griglia.

In sintesi, la pesca al cavedano può essere un’esperienza affascinante e gratificante. Tuttavia, bisogna fare attenzione a scegliere l’attrezzatura e le esche giuste, a trovare il posto giusto e a usare la tecnica di pesca corretta.

Nota: i cavedani sono sensibili alla pesca eccessiva e possono essere messi in pericolo da un numero eccessivo di pescatori o dalla pesca illegale. Siate responsabili e pescate solo entro i limiti specificati per garantire la sopravvivenza del cavedano.

L’attrezzatura giusta per il cavedano

I cavedani sono originari dell’Europa e dell’Asia.

Quando si pesca il cavedano, è importante scegliere l’attrezzatura giusta per avere successo. Di seguito analizzeremo i diversi componenti dell’attrezzatura necessaria per la pesca del cavedano.

AttrezzaturaDescrizione
CannaUna canna con azione medio-pesante è ideale per la pesca al cavedano. Dovrebbe essere lunga circa 2,4-3,6 metri e realizzata in un materiale leggero e resistente come la grafite o la fibra di carbonio. Una buona canna per il cavedano deve avere anche una forza di recupero veloce per consentire un aggancio rapido dell’amo.
MulinelloUn mulinello di dimensioni medio-grandi è il migliore per la pesca al cavedano. L’ideale è un mulinello di dimensioni comprese tra 3000 e 4000. Deve avere un freno morbido e costante per consentire una perforazione affidabile e controllata.
LenzaLa lenza deve essere robusta e resistente all’abrasione per sopportare un combattimento con un cavedano. Un monofilamento o un filo intrecciato con uno spessore compreso tra 0,20 e 0,30 mm è adatto. È inoltre opportuno scegliere una lenza che non sia troppo visibile in acqua per aumentare le probabilità che il cavedano abbocchi all’esca.
L’amoUn amo affilato di dimensioni comprese tra l’8 e il 10 è l’ideale per la pesca al cavedano. Dovete assicurarvi che l’amo sia abbastanza forte da resistere a un combattimento con un cavedano. Un altro aspetto importante è quello di utilizzare un amo non troppo grande o troppo piccolo per garantire che il cavedano possa ingoiare facilmente l’esca.
EscheEsistono molte esche diverse che possono essere utilizzate per la pesca al cavedano. Le più diffuse sono i vermi, il mais, il pane o le mosche. È importante notare che l’esca deve corrispondere alle dimensioni del cavedano che si sta pescando. Bisogna anche assicurarsi di muovere l’esca lentamente nell’acqua per attirare i cavedani.
Attrezzatura per la pesca al cavedano

Attenzione: l’inquinamento dei corsi d’acqua, come i rifiuti o le sostanze chimiche, può avere un impatto negativo sulla salute dei cavedani. Mantenete le acque pulite e smaltite correttamente i rifiuti per proteggere la salute dei cavedani e di altre specie ittiche.

Consigli e suggerimenti per il cavedano

La pesca del cavedano richiede pazienza e perseveranza.

I cavedani sono una specie molto apprezzata per la pesca sportiva perché sono forti combattenti e amano cercare il cibo in superficie. Tuttavia, per pescare con successo i cavedani, ci sono alcuni importanti consigli e trucchi da seguire.

  • Utilizzare una lenza leggera per guidare l’esca lentamente nell’acqua.
  • Utilizzate un monofilamento o un trecciato con uno spessore compreso tra 0,20 e 0,30 mm.
  • Utilizzate un filo di colore invisibile per aumentare le probabilità di cattura.
  • Tirate fuori dall’acqua il cavedano con cautela.

Informazioni supplementari: La stagione riproduttiva del cavedano è un aspetto importante che i pescatori dovrebbero considerare per conservare e proteggere gli stock ittici. La stagione riproduttiva del cavedano dipende da diversi fattori, tra cui la temperatura dell’acqua e il periodo dell’anno. Di norma, la stagione riproduttiva del cavedano inizia in primavera quando la temperatura dell’acqua è compresa tra 8 e 12°C.

Riassunto della pesca al cavedano

Se siete pescatori esperti o semplicemente in cerca di una sfida, questo pesce è un buon bersaglio perché non è affatto una preda facile. Anche se avrete successo, dovrete avere un po’ di pazienza per tagliarlo e disossarlo sul barbecue, ma ne varrà la pena! Buona fortuna!

FAQ – Tutto sul cavedano

Il cavedano è un pesce buono da mangiare?

Anche se è difficile da spinare, questo pesce ha un buon sapore. Tuttavia, non ha un sapore intenso di per sé, quindi può essere abbinato bene a cibi dall’aroma forte.

Quanto può diventare grande un cavedano?

Il pesce può raggiungere gli 80 cm di lunghezza e pesare fino a 6 kg.

Quando abboccano i cavedani?

La maggior parte dei pesci abbocca da aprile a settembre. Tuttavia, è possibile catturarli tutto l’anno.